I laboratori (aule flessibili) si trasformano in “FabLab”atelier creativi nei quali la didattica chiede supporto a una serie di accessori, quali: stampanti e scanner 3D, di kit per la robotica e per la sperimentazione informatica. Negli innovativi Fastlab occorrerà creare e progettare ricettività educativa insieme ad ambiente didattico comodo e riposante, dove la parte di arredo sostiene e migliora le performances di risposta didattica.

il Ministero dell’Istruzione valuterà le proposte progettuali per avviare la realizzazione di atelier creativi nelle scuole del primo ciclo, anche in rete. Le istituzioni scolastiche si rivolgeranno alla richiesta di finanziamento PON grazie alle azioni previste dal Piano Nazionale Scuola Digitale.

La procedura di accreditamento e finanziamento per gli atelier creativi si svolgerà on line. I progetti finanziati riceveranno un contributo massimo di 15.000 euro. Gli spazi idonei per la costruzione di atelier creativi devono essere già disponibili nelle scuole che avanzeranno domanda di contributo. I progetti generali potranno contenere arredi specifici, modulari e flessibili, giochi di ispirazione educativa e materiali tecnici o tecnologici che potranno sostenere lo sviluppo dei ragazzi verso un apprendimento pratico ricco di esperienze e manualità.

Ogni istituzione scolastica potrà scegliere di presentare progetti semplici atti a sviluppare competenze di base ma anche atelier specialistici per il miglioramento e lo sviluppo di una specifica area didattica, quali quelle tecnologica o umanistica.

La scadenza, lo ricordiamo, è quella indicata dal bando, che potrete scaricare cliccando qui  e cioè: ore 13,00 del 27 aprile 2016.

Siamo disponibili a aiutarvi a selezionare i prodotti, gli arredi di complemento, la progettazione degli atelier anche in funzione dello spazio che le scuole hanno a disposizione. L’idea progettuale è fondamentale per accedere ai finanziamenti e, per questo, ogni vostra possibile idea potrà essere supportata dal nostro ufficio tecnico se non esiterete a contattarci alla mail: info@vastaredo.it.

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Google Plus